DANIELA PEREGO

{"slide_to_show":"1","slide_to_scroll":"1","autoplay":"true","autoplay_speed":"6000","fade":"false","speed":"666","arrows":"true","dots":"false","loop":"true","nav_slide_column":"3","rtl":"false"}
Slider Nav Image

Daniela Perego. Di origine fiorentina inizia la sua carriera come artista nel 1994 partecipando a numerose collettive e nel ’96 presenterà la sua prima personale a Roma. Ha iniziato la sua ricerca riflettendo sulla luce e sulla sua capacità d’interazione con i materiali più vari. Ben presto ha eliminato la componente fisica dei lavori attraverso una forma di catarsi che l’ha portata verso la luce pura: una cornice di luce.  Da questo punto di estrema purificazione sono nate le prime proiezioni di diapositive di figure, per approfondire poi con la fotografia, il video, la video-installazione e tornare poi nuovamente alla materia. Quello che vuole rappresentare è l’essere umano nella sua semplicità, le sue emozioni e i suoi turbamenti. Ha esposto in gallerie private, spazi pubblici e musei, partecipato a festival e biennali in Italia e all’estero.

Alcuni dei luoghi dove ha esposto sono: National Centre for Contemporary Arts a Mosca, Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Roma, Archivio di Stato a Torino, Palazzo della Permanente a Milano, 60° Festival di Locarno a Locarno, Biennale di fotografia 2006 a Mosca, Festival della fotografia 2011 a Roma, Auditorium di Roma, Museum Nasional Indonesia, Jakart, Castello Colonna a Genazzano, Castello di Rivara a Torino, Pam di Napoli, Macy a NY, MU.SP.A.C L’Aquila, Maxxi Roma, Museo Pecci di Prato, Biennale Argentina 2014, MACRO Roma.Danie